Cisti Colloide

Le cisti colloidi sono tumori benigni dell´età adulta (30-50 anni). Costituiscono l´1% di tutti i tumori del sistema n nervoso centrale. sono di forma ovoidale e sferica ed hanno un diametro variabile da 1 a 3 centimetri. Si localizzano di solito nel terzo ventricolo, dove sono attaccate al tetto ed al plesso corioideo. La localizzazione tipica nella parte anteriore del terzo ventricolo tra i forami di Monro (comunicazione interventricolare) causa una ostruzione, dapprima parziale poi completa, di questi forami, con seguente idrocefalo ed ipertensione endocranica.

Sintomi: I sintomi prodotti dalle cisti colloidi sono principalmente legati all´aumento della pressione intracranica. I più frequenti sintomi sono: cefalea, nausea, vomito, disturbi dell´equilibrio, disturbi visivi, sonnolenza ed alterazioni del tono dell´umore. Nelle fasi iniziali la cefalea ed il vomito sono intermittenti, scatenati dai movimenti del capo che producono un blocco transitorio dei forami di Monro da parte della cisti. Sono stati riportati casi di “morte improvvisa”.

Diagnosi Radiologica: La diagnosi radiologica viene eseguita tramite TC del cranio o, meglio, con la Risonanza Magnetica dell’encefalo, la quale consente l’individuazione della lesione cistica a livello del terzo ventricolo e l’eventuale idrocefalo a livello dei ventricoli laterali.

Trattamento: Unico trattamento e’ la chirurgia, attraverso tecnica miniinvasiva con ausilio del neuronavigatore. L’asportazione della cisti puo’ essere eseguita con l’endoscopio, il quale consente di visualizzare angoli difficilmente visibili con il solo microscopio operatorio. La percentuale di recidive della lesione e’ bassa. La prognosi e’ favorevole, con guarigione definitiva.

Questa informazione viene fornita solo a fini educativi e non deve essere considerata un consiglio medico. Non è stata presentata per sostituire il giudizio clinico indipendente del medico sull’appropriatezza ed i rischi della terapia riguardanti il singolo paziente.